Visualizzazioni totali

venerdì 6 settembre 2013

UTILITY FALCON MINIATURE (1939)

Nella fiorente industria fotografica americana degli anni '30, accanto al colosso KODAK operavano un gran numero di marchi concorrenti come ARGUS, ANSCO, UNIVEX, BOLSEY, CRAFTEX, IMPERIAL, DETROLA e la UTILITY MFG. 
 
Si tratta di tutti nomi che hanno fatto la storia della fotografia d'oltre-oceano nel secolo scorso ma che oggi risultano sconosciuti alle nuove generazioni, tranne qualche raro appassionato o collezionista di vintage fotografico.
 
 
Eppure, i modelli di fotocamere prodotti negli USA nella prima metà del '900 hanno letteralmente fatto la storia del design in fotografia, con una capacità di inventare forme sempre nuove e in grado di far sognare anche al neofita di avere tra le mani un piccolo gioiello...  
La FALCON MINIATURE del 1939 è una fotocamera per il medio formato realizzata interamente in bakelite (non la plastica) e con uno stile molto simile alla ARGUS A, ossia la prima fotocamera 35mm prodotta negli Stati Uniti e spesso definita la "Leica degli Americani".
 
 
Si tratta di un modello di enorme successo che venne prodotto in numerose varianti e il cui stile ispira ancora oggi i designer più coraggiosi: pensate che la odierna  SPROCKET ROCKET icona della lomografia è letteralmente una copia-plagio della FALCON degli anni '30.
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Ottica denominata "GRAF LENS" con focale di 50mm
- Diaframma con apertura fissa
- Otturatore con tempo di scatto singolo a 1/25sec. e posa B
- Messa a fuoco fissa
- Inquadratura con mirino galileiano
 
Anche se oggi può sembrare scontato, lo stile di questo modello ha influenzato in maniera radicale il modo di concepire una fotocamera (si pensi alla forma delle macchine box e a soffietto allora in voga) e ha tracciato lo stile e le forme con cui oggi siamo abituati a vedere una fotocamera.
Per finire, una curiosità: il vano pellicola dispone di un ullteriore spazio al suo interno per potervi alloggiare un rullino di riserva. 
 

Nessun commento:

Posta un commento