Visualizzazioni totali

giovedì 27 dicembre 2012

NAGEL TRIUMPH 68 (1929)

Il marchio NAGEL nasce nel 1928 ad opera del Dr. August Nagel, che era già illustre prima come fondatore della CONTESSA NETTEL e poi come co-fondatore della ZEISS-IKON, e che decise di mettersi in proprio avviando un'azienda tutta nuova e recante il suo nome.
 
La prima realizzazione di Nagel fu la geniale PUPILLE ma il merito ancora maggiore fu di aver ideato il primo caricatore 35mm, nato per equipaggiare Leica e Contax ma che vide presto l'applicazione anche su fotocamere di sua costruzione.
 
Infatti, dopo l'acquisizione da parte di KODAK nel 1931, la medio formato VOLLENDA fu utilizzata come base di partenza per dar vita a un altro pezzo di storia della fotografia... la KODAK RETINA per il formato 35mm.
 
Seppure breve e caratterizzata da pochi e rari pezzi prodotti tra il 1928 e il 1931, l'attività della Nagel è continuata ancora per decenni sotto l'emblema di KODAK e nei suoi stabilimenti tedeschi sono stati progettate e realizzate alcune delle più belle fotocamere di tutti i tempi.
 
La "TRIUMPH 68"  del 1929 rappresenta uno dei primissimi prodotti della NAGEL e anche uno dei più rari.
Nata come innovativo modello a soffietto di tipo auto-estensibile, questa fotocamera è interamente realizzata in metallo, con materiali, componentistica tecnica e una cura costruttiva ai massimi livelli. 
 
L'inquadratura può avvenire attraverso un mirino a traguardo oppure un mirino a specchio, orientabile in posizione orizzontale o verticale. L'obiettivo è dotato di messa a fuoco regolabile ed è accoppiato a un otturatore GAUTHIER EVERSET che non necessita di caricamento ed è sempre pronto all'utilizzo.
Del tutto peculiare, infine, è il meccanismo di apertura del dorso per accedere al caricamento/rimozione della pellicola.  
 
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Obiettivo con lente SCHNEIDER "Radionar Anastigmat" con focale di 105mm
- Diaframma a iride fra i due gruppi ottici dell’obiettivo, con aperture da f/6.3 a f/32
- Otturatore centrale lamellare "EVERSET" prodotto dalla Alfred Gauthier con tempi di scatto di 1/25sec.  1/100sec e posa B e T
- Inquadratura con doppio mirino, sia a specchio (reversibile in orizzontale verticale) che a traguardo
- Messa a fuoco mediante rotazione della ghiera dell'obiettivo su scala metrica o su tre differenti posizioni "Ritratto", Paesaggio" e "Gruppi"
- Possibilità di comando a distanza dello scatto mediante cavetto flessibile
- Doppio attacco per il cavalletto (orizzontale e verticale)
 
 
Da rimarcare che, a dispetto dei suoi 85 anni, la TRIUMPH 68 utilizza pellicole di formato 120 ancora ampiamente disponibili, sia a colori che per il bianco e nero, e produce fotogrammi di formato 6x9cm. La qualità dell'ottica è eccelsa.
Se non siete già tra i fortunati possessori di un tale gioiello, non lasciatevelo scappare quando ne troverete uno! 
 
 

1 commento:

  1. boas alguém me pode dizer o valor de uma destas maquinas nagel triumph 68 ? e que achei uma no fundo de um bau

    RispondiElimina