Visualizzazioni totali

venerdì 4 maggio 2012

GOLDAMMER GOLDECK 6x6 (1954)

Gerhard Goldammer appartiene a quella schiera di piccoli imprenditori-artigiani tedeschi che nel secondo dopoguerra contribuirono al rilancio economico della Germania sconfitta in guerra.
 
Anche se si si tratta di una fotocamera di costruzione piuttosto semplice, la "Goldeck" si distingue dalle tante fotocamere di fascia economica per numerosi aspetti. 
 
Anzitutto, il corpo macchina è realizzato interamente in solido metallo. Le finiture e i dettagli appaiono molto curati, ma ciò che più stupisce è l'utilizzo di una lente Steiner di qualità e insolitamente veloce (f/2.9) per una macchina di medio formato. 
 
Si pensi che la maggior parte delle concorrenti erano dotate di lenti f/6.3, f/4.5 o al massimo f/3.5. L'obiettivo, inoltre, è di tipo telescopico estraibile, con focale di 75mm.
 
Queste le sue principali caratteristiche tecniche:
- Lente tedesca "Steiner" con focale di 75mm
- diaframma con aperture da f/2.9 a f/22
- Otturatore centrale lamellare "Vario" con tempi di scatto da 1/25sec. a 1/200 sec. più la posa B
- Slitta per flash esterno
- Possibilità di comando a distanza dell'otturatore a mezzo cavo flessibile
 
Al pari delle migliori biottiche professionali, la Goldeck utilizza pellicole formato 120 ancora oggi in commercio e di facile reperibilità e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni ben superiori a quelle di una normale 35mm e dunque adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
 
In conclusione, un modello essenziale e semplice da usare, ma anche capace di eccellenti foto. Ancora pienamente fruibile ma anche di grande impatto visivo qualora desideriate semplicemente esporla in una teca.
Per maggiori informazioni su questo modello visitate il seguente link:
http://www.thecamerasite.net/07_Viewfinder_Cameras/Pages/goldeck.htm

Nessun commento:

Posta un commento