Visualizzazioni totali

giovedì 3 maggio 2012

CANON CANONET JUNIOR (1963)

Nel lontano 1961 la Canonet costituì il primo tentativo di Canon di passare dalla fotografia strettamente professionale a prodotti dedicati anche al serio amatore. E la Canonet fu un prodotto di assoluta avanguardia. 
 
In un epoca in cui per lo più si producevano ancora macchine senza esposimetro, senza telemetro e con ottiche con apertura standard a f/2.8 per la prima volta fu stravolto ogni schema tecnico. Al dilà della tecnica, anche la linea era qualcosa di assolutamente rivoluzionario e avanti di almeno un decennio rispetto alla concorrenza. 
 
Due anni dopo, nel 1963, fu lanciata la versione "Junior", di dimensioni più compatte e con una linea più "convenzionale".
 
Ancora una volta si tratta di una fotocamera che offre la duplice possibilità di una gestione completamente automatica programmata o semi-automatica a priorità di diaframmi, gestita attraverso la lettura fornita dall'esposimetro con cellula al selenio posta intorno ai bordi dell'obiettivo.  
 
La dotazione tecnica è, ancora oggi dopo quasi 50 anni, di tutto rispetto e include:
- Obiettivo con lente Canon SE composta di 4 elementi in tre gruppi con focale di 40mm
- Diaframma  a iride tra i gruppi ottici, con aperture da f/2.8 a f/22
- Otturatore lamellare centrale "Seikosha-L" con tempi di scatto  da 1/30 sec. a 1/250sec. più la posa B
- Esposimetro con cellula al selenio dislocato intorno al bordo lente anzichè sul corpo macchina (soluzione del tutto innovativa per l'epoca) in grado di offrire una lettura più accurata;
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco mediante scala metrica posta sul corpo dell'obiettivo
- Slitta e contatto di sincronizzazione per flash esterno  
Cos'altro aggiungere... la Canonet è ormai una icona della fotografia, tant'è che nel 1998 le è stato dedicato pure un film intitolato "Pecker" con Edward Furlong e Christina Ricci. Un film che ha per protagonista una Canonet ma che è un vero e proprio inno alla fotografia... ASSOLUTAMENTE DA VEDERE!

1 commento:

  1. ho da poco acquistato una canonet junior, per il gusto vintage che si ritrova, per avvicinarmi di più al mondo anlogico.. comunque.. ho usato il primo rullino e devo ammettere che ho avuto soddisfazioni a metà ed ovviamente l'errore è mio, come funziona la lettura della messa a fuoco? è solo basata sull'intuizione della distanza?o c'è altro?
    grazie e complimenti per il blog!

    RispondiElimina