Visualizzazioni totali

lunedì 6 febbraio 2012

ZEISS IKON IKONTA 35 522/24 (1948)

Il marchio Zeiss Ikon è uno dei più antichi al mondo e unanimemente considerato il top nel campo della fotografia. 
 
Le ottiche Zeiss rappresentano da sempre la pietra di paragone per tutti gli altri costruttori, sia europei che giapponesi, e la perfezione meccanica delle sue fotocamere è una costante, dai modelli più prestigiosi fino a quelli più economici come le fotocamere "Box Tengor". 
 
Per tutti coloro che hanno già il piacere di possedere ed utilizzare una macchina Zeiss, questo splendido modello non richiederebbe alcuna presentazione...
 
La famiglia di fotocamere "IKONTA" nasce addirittura nel 1929 e la produzione è andata avanti, tra una miriade di modelli e varianti, fino a metà degli anni '50.
 
Si trattava di macchine per il medio formato in rulli 120 con una gamma di modelli così ampia e differenziata che furono realizzate sia versioni "Full Frame" (pieno formato) 6x9cm, che versioni per il formato quadrato 6x6cm e versione "Semi" (mezzo formato) con fotogrammi di misura 4,5x6cm.
 
Un discorso aparte merita la IKONTA 35 del presente annuncio, che fu l'unico modello IKONTA realizzato per il formato 35mm, pensata per rispondere al dominio delle Kodak Retina sul mercato allora in espansione delle fotocamere 35mm.
 
L'imiego delle cartucce 35mm consentì di realizzare un corpo macchina ultra-compatto e letteralmente tascabile per questo modello destinato a una fetta di raffinati e facoltosi clienti. 
 
Lo stile e l'eleganza di questo modello erano secondi solo alla sorella maggiore, la "Contessa 35", e ben presto questo modello si è guadagnato una solida fama tra i modelli Zeiss e come una delle più belle fotocamere di tutti i tempi. 
 
Ecco le principali caratteristiche tecniche:
- Obiettivo con lente Zeiss "Novar Anastigmat" con focale di 45mm
- Diaframma a iride fra i gruppi ottici dell’obiettivo, con aperture da f/3.5 a f/22
- Otturatore centrale lamellare "Pronto" prodotto dalla Gauthier con tempi di scatto da 1/25sec. a 1/200sec. più la posa B
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Slitta e contatto di sincronizzazione per flash esterno
- Autoscatto
 
La cura costruttiva, la qualità assoluta dei componenti e lo stile elegante e inconfondibile hanno reso la Ikonta 35 (522/24) un classico assoluto della fotografia di tutti i tempi.
 
La produzione delle Ikonta 35 durò dal 1948 al 1954 e fu l'ultimo modello della storia Zeiss-Ikon a portare questo nome, prima che si passasse definitivamente alla produzione di modelli 35mm a corpo rigido.
 
Inutile dire che oggi le Ikonta 35 sono oggetto di culto del collezionismo fotografico ma sarebbe da pazzi tenere una macchina così solo per esposizione e non sfruttarne ancora la qualità delle ottiche Zeiss. 
 

Nessun commento:

Posta un commento