Visualizzazioni totali

martedì 28 febbraio 2012

HELIOS 44-2 58mm f/2

Il marchio HELIOS è un nome storico della fotografia sovietica ed è strettamente legato al costruttore di fotocamere reflex ZENIT. Oltre a realizzare ottiche per la fotografia professionale, HELIOS ha sviluppato anche dispositivi di puntamento per l'esercito sovieticoe e lenti per telescopi mliitari.
 
In partcolare, l'obiettivo HELIOS 44 è stato progettato secondo lo schema tecnico del celeberrimo CARL ZEISS BIOTAR ed è perciò noto come il "Biotar Sovietico". 
 
Ottiche come il 58mm del presente annuncio hanno sempre costituito una valida alternativa ai modelli più blasonati di Pentax, Nikon e Canon ma purtroppo, per l'isolamento del regime sovietico, erano scarsamente reperibili prima della caduta del comunismo.
 
La stessa scelta di utilizzare la baionetta con passo a vite di 42mm la dice tutta sulla intercambiabilità di questi prodotti con le ottiche originali delle reflex Pentax, Yashica, Fujica, Praktica, ecc.
Si tratta, inoltre, di ottiche pensate per un popolo che non conosceva il concettto di "usa e getta" imperante nell'epoca del digitale. 
 
Solido e interamente realizzato in metallo, questo obiettivo è dotato di un diaframma a 8 lamelle che consente uno sfocato di qualità, particolarmente indicato per la fotografia di ritratto.
Inoltre, la sua focale di 58mm ne garantisce una ampia gamma d'impiego, dalla fotografia di paesaggio e di architettura fino al ritratto.
 
- Obiettivo standard con lunghezza focale di 58mm
- Diaframma a iride composto di 8 lamelle, con aperture variabili da f/2 a f/16
- Messa fuoco di tipo manuale con distanza minima da 50cm.
- Attacco filtri diametro 49mm
- Baionetta Passo a vite 42mm (M42)
 
Sottolineo ancora una volta la retro-compatibilità di questo prodotto con i corpi macchina realizzati da Pentax, Yashica, Praktica, Fujica, Ricoh e da tanti altri produttori a parire dagli anni '60.
Addirittura, utilizzando un semplice adattatore, questi obiettivi vengono montati sulle moderne reflex digitali con notevole risparmio di denaro e risultati spesso ineguagliabilii dalle ottiche attuali.
 

9 commenti:

  1. Ha uno sfocato pazzesco. Forse un giorno la comprerò.
    Se non sbaglio c'è una versione con la baionetta K

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ESATTO!!! Si Chiama "Helios 44-k" e lo sfocato è da paura.
      Ecco alcuni esempi:
      http://www.pentaxforums.com/forums/pentax-slr-lens-discussion/83512-just-aquired-helios-44k-4-mc-k.html

      Elimina
  2. Appena preso da ebay per una ventina di euro, non vedo l' ora di confrontarlo con il pentax 1.7!

    RispondiElimina
  3. Molto interessante, un solo appunto un innesto per obbiettivi è o a baionetta o a vite, non entrambi. In questo caso è a vite.

    RispondiElimina
  4. Io ho due Helios, un 44M 2/58 manuale e automatico, e un 44M-6 2/58 automatico, quanto a diaframma. Non mi hanno mai deluso per la resa. Sono molto puliti e corretti, e come usano dire gli anglosassoni, sono obbiettivi "velocissimi".

    RispondiElimina
  5. Ho, oltre all'Helios 44-7 2/58, anche il Mir 37/2.8 e lo Jupiter 85/2, sono in verità, uno più stupefacente dell'altro. Forse l'Helios è quello che mi piace di più.

    RispondiElimina
  6. Scusate, ho bisogno di un aiuto...sono un neofita della fotografia ed ho iniziato con questo obiettivo su una Zenit-E

    il punto è che nelle foto in rete dell'obiettivo vedo che il diaframma ad 8 lamelle riesce a chiudersi molto più del mio..il mio arriva a 2,8-2 ma ci sono altre tacche scritte sull'obiettivo. E' una cosa che si può regolare ?

    RispondiElimina
  7. Scusate l'ignoranza ma a cosa servono quei numeri verdi tipo apertura focale a destra e a sinistra della tacca rossa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Servono a calcolare empiricamente la profondità di campo con un certo diaframma. Per esempio, quando non hai la possibilità di focheggiare velocemente a causa di una ripresa poco statica, inserendo un dato diaframma (per es. 8) e ponendo la ghiera del fuoco su 6 metri, avrai una profondità di campo che va da 3 metri all'infinito (gli 8 di colore verde sono due e mettendo il fuoco su 6 metri, come detto, l'8 verde a sinistra indicherà i 3 metri e l'8 verde a destra l'infinito. Non è semplice da capire ma se mi scrivi su atzenisandro@tiscali.it te lo spiego meglio quando avrai l'obiettivo in mano.

      Elimina