Visualizzazioni totali

martedì 6 dicembre 2011

KONICA REVIO Z-2 (1999)

Il marchio Konica è stato da sempre uno dei più attivi e tenaci sostenitori del concetto di fotocamera ultra-compatta. Già sul finire degli anni '60 e per tutti gli anni '70 la C35 era una delle più acclamate macchine compatte sul mercato e questa continua evoluzione-innovazione è proseguita fino ai giorni nostri.
Il nome "Revio" identifica una rinomata serie di fotocamere Konica dell'era moderna. Nate dapprima come compatte di fascia alta a pellicola, le Revio hanno proseguito il loro cammino nell'era digitale fino alla uscita del marchio Konica dal mercato.
Il lancio della "Revio Z-2" risale al 1999 e si trattava di un modello di fascia alta dotato di un elegante corpo interamente in metallo. L'intento era chiaramente di fare concorrenza alla Canon Ixus II, dominatrice del mercato.
Le dimensioni ultra-compatte e lo stile quasi futiristico ne decretarono subito un enorme successo di vendite. Del resto, la qualità ottica delle lenti Konica era già da tempo nota a tutti e la presenza di un versatile zoom 2x ne faceva una fotocamera davvero completa e prestazionale.
Ma l'aspetto più originale, direi quasi geniale, di questo modello è la presenza di uno specchietto estraibile dal corpo macchina che consente all'utente di fare degli autoscatti tenendo la macchina di fronte a se e controllando esattamente l'inquadratura da fotografare. Questo guadagnò alla Revio Z-2 l'appellativo di MACCHINA PER LE COPPIE DI INNAMORATI!   
Queste le principali caratteristiche tecniche:
- Raffinata lente Konica Zoom in 5 elementi con focale variabile tra 24mm e 48mm (equivalente a un 30-60mm)
- Autofocus attivo ad infrarossi con capacità di messa a fuoco già da 40 cm
- Otturatore elettromagnetico programmato con tempi di scatto da 2 sec. a 1/500 sec.
- Esposimetro CDS con sensibilità da 25 a 3.200 ISO
- Autoscatto
- Flash integrato con 5 distinte modalità di utilizzo, inclusa riuduzione occhi rossi.
- Dimensioni mm: 95 x 57 x 33
- Peso: 150 gr. senza batteria
Al dilà delle caratteristiche tecniche e della assoluta qualità di questo prodotto, ciò che maggiormente dovrebbe spingervi all'acquisto sono tutta una serie di funzioni innovative che non è dato ritrovare su altre macchine del passato:
Anzitutto la possibilità di scattare foto di 3 diversi formati su una stesso rullino: esse sono il classico formato 3:2, un inedito 16:9 e soprattutto il formato "panoramico".
Non meno importante, la funzione di auto-caricamento della pellicola. Questa macchina gestisce da se non solo l'avanzamento e il riavvolgimento della pellicola ma anche il caricamento, evitando anche agli utenti più maldestri il rischio di danneggiare la pellicola.
Un'altro aspetto del tutto innovativo riguarda la possibilità di sostituire il rullino a metà utilizzo e riutilizzarlo in seguito, anche su un altra macchina, ripartendo esattamente da dove si era arrivati. La macchina, infatti, riconosce da se quanta parte del rullino è stata impiegata e dove posizionarsi per riprendere a scattare.
La linea attuale e la sua proverbiale robustezza rendono questa macchina una ideale compagna per un uso quotidiano e per non perdersi mai l'occasione di immortalare qualche momento da ricordare.

Nessun commento:

Posta un commento