Visualizzazioni totali

sabato 3 dicembre 2011

FUJICA MA-1 (1982)

Il colosso giapponese Fujifilm è uno dei più apprezzati produttori di pellicole professionali ma anche uno dei più antichi ed affermati costruttori giapponesi di fotocamere, vendute in passato col marchio "FUJICA" ed oggi come FUJIFILM nell'era del digitale.
La qualità dei suoi prodotti ne hanno fatto uno dei pochi marchi storici (insieme a Nikon, Canon, Pentax e Olympus) che ancora oggi sopravvivono nell'era del digitale, dominata sempre più dall'aggressività dei colossi dell'elettronica come Sony, Panasonic e Samsung.                       
Anche se la storia del marchio Fuji è costellata di prodotti di qualità, la MA-1 del 1982 sembra essere proprio l'eccezione che conferma la regola.
Realizzata interamente in plastica, sembra a tutti gli effetti una toy-cam se non fosse per la scritta "Lens Made In Japan" che campeggia ben in vista sull'obiettivo.
In realtà, se si eccettua la scritta, tutto la colloca senza alcun dubbio come una erede della storica Diana e una progenuitrice delle attuali Holga... la forte tendenza alla vignettatura del bordo immagine e la elevata saturazione dei colori ne fanno una eccellente fotocamera per lomografia, menzionata anche dal sito ufficiale "lomography.com" che gli dedica un ricco articolo con tanto di foto di esempio.
Tempo fa queste caratteristiche erano considerate "aberrazioni ottiche" e indice di scarsa qualità ma dagli anni '90, con l'esplosione della LOMOGRAFIA, tutto è cambiato e anzi oggi si cerca di riprodurre perfino via software gli effetti e le "aberrazioni" di quelle lenti.
Cultori della "Street Photograpy" e artisti dell'immagine, inesperti e smanettoni hanno cominciato ad acquistare e utilizzare queste macchine preferendole al digitale, tant'è che oggi le uniche macchine a pellicola ancora prodotte e vendute sono quasi esclusivamente di tipo lomografico.
Una miriade di prodotti cinesi male assemblati (Holga, Fisheye, Action Sampler, ecc.) hanno invaso il mercato a prezzi spropositati ma paradossalmente gli strumenti migliori restano quelli tradizionali e ormai da tempo fuori produzione: LOMO (le Originali Russe) DIANA, e HALINA... e a sorpresa la FUJICA MA-1.
Di seguito, le principali caratteristiche tecniche:
- Obiettivo di fabbricazione giapponese con lente "Fujinon" costituita di 3 elementi e con focale di 42mm
- Diaframma con aperture f/8 ed f/11 contrassegnate con simboli (Soleggiato e Nuvoloso) per un più facile utilizzo
- Otturatore lamellare con tempo di scatto singolo da 1/100sec.
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco fissa all'infinito
- Slitta per flash esterno con contato caldo di sincronizzazione
Per il resto, la FUJICA MA-1 è un tipico esempio di compatta di fine anni '70 / inizio anni '80 con corpo macchina compatto e squadrato dalla linea sbarazzina e piacevole da impugnare.
Quanto all'utilizzo, tutto è improntato alla massima semplicità: non avrete bisogno di alcun manuale d'uso nè di conoscere i segreti della fotografia. Che voi siate un principiante o un professionista della fotografia non dovrete fare altro che inquadrare e scattare... dopo lo sviluppo vedrete i risultati!

Nessun commento:

Posta un commento