Visualizzazioni totali

mercoledì 21 dicembre 2011

ENSIGN FUL-VUE (1946)

Il marchio Houghton Butcher's, poi diventato Ensign, è uno dei più antichi è gloriosi costruttori di fotocamere d'Inghilterra e d'Europa.
Fondata a Londra nel 1834, l'azienda produsse una ampia gamma di modelli e fu, di fatto, uno dei pochi costruttori europei a tenere testa allo strapotere dell'industria tedesca.
La produzione spaziava dalle box in legno e metallo, fino alle più sofisticate soffietto a telemetro (Autorange, Commando) e perfino modelli ispirati alle mitiche Leica (Multex). In particolare, il modello "Ful-Vue" rappresenta una delle fotocamere più popolari prodotte tra gli anni '40 e '50 ed è considerata, come la "Mini" e i "Beatles" un vero e proprio simbolo dell'Inghilterra.
Il lancio della prima "Ful Vue" risale al 1939. La macchina aveva un'aspetto cubico, del tutto simile a una fotocamera box, ma era già pensata per produrre foto di formato quadrato.
Alla fine della Seconda Guerra Mondiale gli inglesi, galvanizzati dalla vittoria, organizzarono una mostra mondiale intitolata "Britain Can Make It" (La Gran Bretagna sa farlo) con l'intento di mostrare al mondo intero le capacità produttive e tecnologiche dell'indistria nazionale. A tutte le aziende fu chiesto di esporre il meglio della loro produzione e la Ensign decise di rivoluzionare completamente il suo cavallo di battaglia: nacque la nuova Ful Vue con una linea originale e inconfondibile.
I più tradizionalisti storsero il naso di fronte a un oggetto così bizzarro da non richiamare affatto alla mente l'idea di una fotocamera ma tutti concordavano sulla forma ergonomica della macchina e su come fosse piacevole da maneggiare.
Il successo commerciale fu senza precedenti tanto da oscurare la fama del modello precedente e oggi tutti associano il nome "Ful-Vue" a questo modello piuttosto che alla prima serie.
A parte la linea, ciò che più si apprezza di questo Ful-Vue è l'enorme e luminoso mirino a pozzetto. Come indicato dal nome stesso, la macchina veniva deliberatamente pubblicizzata come la fotocamera col mirino più luminoso al mondo!
Per maggiori info su questo modello visitate i seguenti links:
http://www.ensign.demon.co.uk/ful-vue.htm
http://www.camerapedia.org/wiki/Ensign_Ful-Vue
Un altro importante aspetto che rende questa macchina ancora attualissima e pienamente fruibile è che essa impiega pellicole in rulli formato 120 e produce 12 negativi di dimensioni 6x6cm, ideali anche per i forti ingrandimenti e la stampa di posters.
Per coloro che vogliano sperimentare qualcosa di più artistico, la macchina consente anche la possibilità delle doppie esposizioni!

Nessun commento:

Posta un commento