Visualizzazioni totali

martedì 8 novembre 2011

LEIDOLF LORDOMATIC II (1955)

La città tedesca di Wetzlar è nota agli appassionati di fotografia come patria della Leitz-Leica ma anche altri nomi illustri della fotografia operarono accanto a Leica: tra questi, la Minox e la piccola Leidolf.
Fondata nell'immediato dopoguerra, nei suoi 15 anni di vita la Leidolf realizzò modelli semplici ma anche sofisticate telemetro a lente intercambiabile.
Anche se la fama e la qualità dei prodotti Leica non fu mai raggiunta, queste fotocamere restavano comunque su livelli di assoluta eccellenza e oggi, viste anche le scarsissime unità prodotte, sono altrettanto ricercate dai collezionisti di tutto il mondo.
La LORDOMATIC II del 1955 fu uno dei primi modelli realizzati dalla casa.
Rispetto ai modelli precedenti la linea fu rivoluzionata ed appare molto più elegante e moderna. Anche le componenti meccaniche furono sensibilmente migliorate, con l'impiego di un otturatore "Prontor SLK" con ben 9 tempi di scatto, oltre alla posa B.
Ai suoi tempi questa macchina aveva uno stile inconfondibile, una eleganza almeno pari a quella delle Zeiss e Voigtlander ma soprattutto il pregio di una linea di produzione ancora a livello artigianale. Ogni dettaglio e ogni fase della lavorazione veniva realizzata con una cura impeccabile e materiali degni della migliore tradizione tedesca. 
La dotazione di questo esemplare include:
- lente Leidolf "Lordonar" con focale di 50mm
- diaframma con aperture da f/2.8 a f/22
- otturatore centrale lamellare "Prontor SLK" con tempi di scatto  da 1sec. a 1/300sec. più la posa B
- Esposimetro con cellula al selenio
- Slitta per il flash 
Cos'altro aggiungere... una volta impugnata, questa macchina fornisce una impressione di grande qualità e gratifica sia per la sua meccanica silenziosa che per gli eccelenti risultati della sua lente.
Un introvabile pezzo da collezione ma anche una splendida 35mm ancora perfettamente fruibile!
 

Nessun commento:

Posta un commento