Visualizzazioni totali

venerdì 25 novembre 2011

KODAK BABY BROWNIE SPECIAL (1939)

La Kodak "Baby Brownie Special" è figlia di un'epoca molto lontana, gli anni '40, e di un paese (U.S.A) che non aveva mai conosciuto le rovine della Guerra.
Nell' America delle grosse automobili, dei primi grattacieli e dell'industria rampante la fotografia non era più un pivilegio per pochi ma diventava via via più accessibile alle masse.
Certo, il colore era ancora lontano da venire e la gran parte delle fotocamere erano pesanti macchine a soffietto (definite pocket ossia tascabili) o ingombranti box poco pratiche da portare in giro....
Un discorso a parte meritano le Kodak disegnate dal geniale Walter Dowin Teague, uno dei massimi artisti del movimento Art Deco e a cui Kodak commissionò una serie di fotocamere, rigorosamente coperte da brevetto industriale.
Lanciata nel 1939 per sostituire la "Baby Brownie", la "Special" del presente annuncio era interamente realizzata in bakelite: non l'attuale plastica ma una sua antenata più pesante e meno resistente agli urti ma soprattutto dotata di un caratteristico odore! 
Questo materiale "avveniristico" consentì al genio creativo di Teague di sbizzarrirsi con forme del tutto originali e impensabili fino a quel momento per una fotocamera.
Nacquero così una serie di fotocamere (le Bantam e le Baby Brownie) che sono veri e propri gioielli di design e che hanno fatto epoca.
Grande quanto una mela e capace di stare nel palmo di una mano, la Baby Brownie Special è una box di costruzione piuttosto semplice. Il corpo macchina è formato di due parti che si incastrano l'una sull'altra ed è pensata per il formato di pellicola 127, su cui realizza fotogrammi di misura 4x6,5 cm.
Quanto alla possibilità di utilizzo, tengo a precisare che alcune case (Efke e Maco) PRODUCONO ANCORA le pellicole formato 127.
Volendo è possibile anche impiegare le normali pellicole 35mm, come spiegato dall' ottimo Giuseppe Di Cillo nel suo blog:
http://dicillo.blogspot.com/2007/09/35-mm-in-127-camera-tutorial.html
In questo caso, l'intera area della pellicola verrà sfrutatta e impressionata dalla luce e otterrrete il caratteristico effetto artistico della foto che reca i fori di trascinamento della pellicola lungo i bordi inferiore e superiore

Nessun commento:

Posta un commento