Visualizzazioni totali

domenica 27 novembre 2011

FUJIFILM FUJICASCOPE M3 (1966)

Il colosso giapponese Fujifilm è uno dei più apprezzati produttori di pellicole professionali ma anche uno dei più antichi ed affermati costruttori giapponesi di fotocamere, vendute in passato col marchio "FUJICA" ed oggi come FUJIFILM nell'era del digitale.
La qualità dei suoi prodotti ne hanno fatto uno dei pochi marchi storici (insieme a Nikon, Canon, Pentax e Olympus) che ancora oggi sopravvivono nell'era del digitale, dominata sempre più dall'aggressività dei colossi dell'elettronica come Sony, Panasonic e Samsung.
Prodotto dal 1966, il modello FUJICASCOPE M3 è uno dei modelli di maggiore successo del costruttore giapponese e uno dei proiettori più apprezzati di fine anni '60.
Compatto nelle dimensioni e facile da trasportare, questo proiettore è dotato di braccio pieghevole e richiudibile nel corpo macchina e di maniglia in gomma per facilitarne il trasporto.
L'aspetto più interessante era senza dubbio la possibilità di funzionamento sia con pellicole di formato "8mm Standard" che "Super 8", che lo rendevano compaibile con entrambi i formati disponibili per le proiezioni domestiche.
Questo proiettore, supportava bobine di lunghezza fino a 90 mt. e consentiva di regolare la velocità di scorrimento da 14 a 22 fotogrammi al secondo.
Ecco le principali caratteristiche tecniche:
- Formato Standard 8mm e Super 8mm
- Obiettivo con ottica "Fujinon PSZ" con focale zoom 15-25 mm e apertura diaframma a f/1.3 
- Velocità di riproduzione da 14 a 22 fps
- Capacità max. bobine: 90mt.
- Lampada 8 volt, 50 Watt CXL oppure CXR
- Dimensioni: 30×14x22cm
- Peso: circa 4,2 Kg

1 commento:

  1. Ciao
    Dopo anni ho riesumato il mio proiettore con l'intenzione di portare su dvd il contenuto delle pellicole girate dal mio povero papa'che adesso non c'è più.
    La lampada non si accende nonostante sia intatta e provata con alimentazione separata
    Ho seguito i cavi di alimentazione che partono dal trasformatore e uno raggiunge il commutatore di posizione ma mi sono fermato perché non riesco ad ispezionarlo Quali soluzioni?
    Sono anche presente su FACEBOOK come francesco benenato l'immagine io con una macchina fotografica.

    RispondiElimina