Visualizzazioni totali

venerdì 18 novembre 2011

CRAFTEX HOLLYWOOD REFLEX Model E (1947)

Negli anni '40 il mercato americano era dominato dai prodotti Kodak, disponibili in una moltitudine di modelli e tutti di ottima qualità. In questo contesto era difficile per chiunque fare concorrenza al colosso di Rochester se non puntando su uno stile assolutamente unico, come fecero le piccole ARGUS con le sue telemetro C3 e CRAFTEX con le sue biottiche HOLLYWOOD REFLEX.
Dunque, anche se il marchio Craftex in Italia è del tutto sconosciuto, negli Stati Uniti è ben noto e addirittura identificato co le biottiche HOLLYWOOD REFLEX.
A onor del vero vi furono varie versioni della Hollywood reflex e molte di queste avevano un otturatore molto semplificato e la messa a fuoco non avveniva direttamente dal mirino, che serviva solo per inquadrare.
Il modello di punta (oggetto di questa vendita) era denominato "Model E" e d era  nota anche come "Sportsman" perchè dotata sia del classico mirino a pozzetto che di un mirino a traguardo (o sportivo), ricavato all'interno del coperchio del pozzetto aprendo la finestrella inserita al suo interno.
L'aspetto tecnico più importante, tuttavia, è che le due lenti sono collegate tra loro attraverso unsistema a ingranaggi per cui la messa a fuoco si esegue direttamente guardando dal pozzetto... insomma una vera macchina reflex e non una semplice biottica!
Al dilà di tutto, ciò che più colpisce è senz'altro l'estetica di questo modello. Il corpo macchina è interamente realizzato in metallo, verniciato di colore grigio scuro, e con abbondanza di cromature che conferiscono alla macchina una eleganza e uno stile tipicamente "Art Deco" e ne fanno un autorevole esempio di design applicato alla fotografia.
Dal punto di vista tecnico, queste sono le principali caratteristiche:
- Obiettivo con lente "Pan-Achromat" con focale di 80mm
- Diaframma a iride fra i due gruppi ottici dell’obiettivo, con aperture da f/7.7 a f/22
- Otturatore con tempi di scatto, di 1/50sec. 1/150sec. e posa B
- Inquadratura mediante mirino reflex a pozzetto
- Contatti di sincronizzazone per l'uso del flash
- Possibilità di comando a distanza dell'otturatore mediante cavetto flessibile
Come la quasi totalità delle biottiche, la HOLLYWOOD REFLEX produce fotogrammi di un generoso formato quadrato 6x6cm su pellicola 620.
Sebbene ormai fuori produzione, è importante notare che il formato 620 non è altro che l'attuale pellicola 120 montata su un rocchetto più sottile per cui, questa fotocamera è ancora pienamente utilizzabile.
In rete esistono numerosi tutorial illustrati che spiegano passo passo come utilizzare le comuni pellicole 120 nelle macchine di formato 620. Ecco qualche esempio:
www.inficad.com/~gstewart/respool.htm
www.brownie-camera.com/respool/respool.shtml
www.prairienet.org/b-wallen/BN_Photo/Kodak620.htm
www.camerapedia.org/wiki/120_film
www.rapidphoto.net/respool.pdf 
Un sistema ancora più economico è di impiegare le pellicole 35mm, come mostrato al seguente link:
http://dinnerpicasso.blogspot.com/2008/02/loading-35mm-film-in-kodak-duaflex-ii.html
In questo caso viene sfruttata l'intera area sensibile della pellicola e si ottiene il caratteristico effetto della foto che presenta i fori di trascinamento nella parte inferiore e superiore... un effetto ricreato anche con Photoshop da molti fotografi professionisti!
Concludendo, la HOLLYWOOD REFLEX è una macchina semplice da usare, robusta e realizzata con la massima cura, che, a dispetto dei suoi oltre 60 anni, si presta bene ancora oggi per l'utilizzo in fotografia.
Inoltre, in Italia e anche in Europa questo modello ha un indice di rarità altissimo, non essendo mai stata commercializzata!
Per maggiori info, e soprattutto per vedere esempi di foto scattate con questo modello, visitate i seguenti links:
http://camerapedia.wikia.com/wiki/Hollywood_Reflex
http://www.collection-appareils.fr/craftex/html/hollywood_sportman.php

Nessun commento:

Posta un commento