Visualizzazioni totali

martedì 8 novembre 2011

COSINA HI-LITE (1968)

Il marchio giapponese Cosina è poco noto ai neofiti e ai fotografi dell'era digitale, eppure si tratta di un vero e proprio colosso che nel corso degli anni ha rilevato marchi gloriosi della fotografia come Voigtlander, Argus, Petri, Topcon e Miranda. 
Oltre a produrre e commercializzare reflex con i marchi anzidetti, Cosina realizzava anche fotocamere con marchio proprio, che godono di una solida reputazione tra gli appassionati di fotografia analogica e non hanno nulla da invidiare alle rivali Canon, Pentax, Olympus, ecc. 
Lanciata nel 1968, la Cosina Hi-Lite è un modello di grande interesse collezionistico, poichè molto raro, ma anche di pregio storico poichè rappresenta la prima macchina reflex realizzata da Cosina e venduta col proprio marchio dopo vari anni in cui l'azienda si era specializzata nella produzione di ottiche.
Austera nelle forme e imponente nelle dimensioni e pesi, la COSINA HI-LITE è una reflex curata nei minimi dettagli e realizzata con materiali di assoluta qualità. Si tratta, insomma, di una macchina pensata e costruita per rivaleggiare con la migliore concorrenza giapponese dell'epoca.
Ovviamente, si tratta di un modello interamente meccanico e a controllo manuale, ossia del tutto indipendente dall'elettronica e in cui la batteria, viene usata solo per alimentare l'esposimetro. Ogni parametro (tempi, diaframmi, messa a fuoco) è lasciato alla perizia del fotografo, che può così esprimere al meglio le sue conoscenze tecniche.  
Un'altro aspetto estremamente importante riguarda la scelta di Cosina di adottare su questo modello il proverbiale "passo a vite" M42 utilizzato anche da Pentax, Yashica, Praktica, Fujica, Ricoh, Zenit e da un gran numero di produttori di ottiche. 
Questo rende la "Hi-Lite" compatibile con un immenso parco di ottiche, di ogni tipo e prezzo e fa di questo modello ancora oggi, ad oltre 40 anni di distanza, è una macchina versatile ed attraente, oltre che rara.
La dotazione tecnica è ancora oggi di tutto rispetto:
- Obiettivo con lente COSINA "Cosinon Auto" con focale di 55mm
- Diaframma a iride con aperture da f/2.8 a f/22
- Otturatore sul piano focale, con tendine in metallo e tempi di scatto da 1sec. a 1/1.000sec più la posa B
- Esposimetro CDS con lettura di tipo TTL e sensibilità ISO da  25-1600
- Autoscatto
- Baionetta com passo a vite M42 che rende la macchina compatibile con una miriade di lenti (dalle eccellenti Cosina alle Ricoh, Pentax a quelle di terze parti) per ogni tasca.
Oltre che un raro pezzo per collezionisti, la Cosina Hi-Lite, grazie alla sua  sua completa manualità, risulta adatta anche per l'amatore esperto, che esiga un controllo totale di tutte le impostazioni di scatto.
 

2 commenti:

  1. Bella recensione.. sto appunto cercando una macchina per i miei obiettivi M42 e non sapevo nulla della Hi-lite, che ho la possibilta di aquistare oggi per pochi soldi..20eu. Tra una Pratctica LTL3 o una Hi Lite, cosa mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono due modelli molto simili per caratteristiche tecniche ma io sceglierei la COSINA che, sul piano della qalità costruttiva, mi sembra decisamente migliore.

      Elimina