Visualizzazioni totali

martedì 8 novembre 2011

BILORA BELLA 66 (1956)

Il marchio Bilora, tuttora in attività come produttore di cavalletti e accessori per la fotografia, rappresenta la controparte tedesca delle nostrane Ferrania e Bencini. Un piccolo costruttore che ha saputo rivaleggiare e negli anni è sopravvissuto anche alla scomparsa di giganti dell'industria fotografica tedesca come Agfa, Zeiss e Voigtlander.
Il paragone con i costruttori Italiani non è casuale, visto che la costruzione di alcuni celebri modelli Ferrania (Ibis 44) fu commissionata proprio alla Bilora e vista la singolare attitudine a fabbricare fotocamere in lega di allumionio pressofuso, comune anche a Bencini e Ferrania.
Prodotto in oltre 30 differenti e per diversi formati di pellicola, il modello "Bella" è un autentico simbolo di tutta la produzione Bilora, tant'è che fu venduto perfino negli Stati Uniti dalla ANSCO con il nome "ANSCO Lancer"... Poche macchine europee hanno avuto tanta fama!
Prodotta a partire dal 1956, il modello "Bella 66" del presente annuncio fu uno dei primi della serie ed è anche uno dei più rari da trovare oggi.
Il corpo macchina è realizzato interamente in lega di alluminio, con rilievi e bordature di  stile "Art Decò" che le conferiscono un aspetto unico e prezioso. Anche il rivestimento in pelle azzurro è del tutto peculiare.
Come le cugine italiane Bencini e Ferrania, anche questo modello è improntato alla massima semplicità, ma non manca di una serie di regolazioni che permettono di personalizzare lo scatto:
- Obiettivo con lente RODENSTOCK "Achromat", con focale di 75mm
- Diaframma con aperture di f/8 e f/16
- Otturatore centrale a battente con tempi di scatto di 1/50sec. 1/100sec. e posa B
- Inquadratura con mirino galileiano
- Messa a fuoco su scala metrica mediante rotazione della ghiera dell’obiettivo
- Contatto di sincronizzazione e slitta flash
- Possibilità di comando dello scatto a distanza mediante cavetto flessibile
Al di là dello stile elegante e partcolare, è importante notare che la Bilora Bella 66 utilizza pellicole in rulli formato 120 e produce fotogrammi di formato quadrato  6x6cm... di dimensioni e forma del tutto simili a quelli di una biottca professionale Rollei e dunque ben superiori a quelle di una normale 35mm e adatti anche per stampe di grandi dimensioni senza perdita di qualità.
Grazie alla ampia disponibilità di queste pellicole, sia a colori che per il bianco e nero, non solo si tratta di una macchina bella da esporre per il suo aspetto "antico",  ma anche di un' ottima scelta per chi voglia cimentarsi per la prima volta con la fotografia di "Medio Formato" senza dover affrontare le complicazioni di un modello più complesso.

Nessun commento:

Posta un commento